3 motivi per cui la Renna Rudolph e Simone Inzaghi potrebbero essere la stessa persona
Logo Planetwin

Search

3 motivi per cui la Renna Rudolph e Simone Inzaghi potrebbero essere la stessa persona

  • Share this:

Pare che anche questa volta l’abbiamo sfangata: coraggio ciurmaglia, mancano gli ultimi giorni prima di salutare questo ammasso di lucine, frasi fatte e regali riciclati chiamato Natale. Il nostro quarto e ultimo appuntamento che collega personaggi sportivi e natalizi si conclude oggi e, giusto per rimanere a tema con il titolo, spiaze.

#1: INOSSIDABILI: ogni anno, in estate, l’Inter sembra sull’orlo dello smantellamento. Parte Lukaku, via Onana, il Toro non rinnova, il portiere arriva a stagione iniziata...solo per citarne alcune. Ma mister Inzaghi non si muove: petto in fuori, tuta da allenamento alta in vita e si va a costruire una Inter sempre competitiva e in grado di asfaltare il Milan nel momento del derby. Identica la situazione di Rudolph: intorno a lei le renne cambiano e si alternano, lasciando però il comando all’unica in grado di orientarsi nella notte di Natale con qualsiasi condizione meteorologica.

#2: IL NASO ROSSO: Rudolph lo utilizza per illuminare la notte quando le condizioni si fanno critiche, mentre il buon Simone, beh, senza offesa, ma soprattutto nella scorsa stagione ha usato questo espediente per i suoi comportamenti un po’ “pagliacciosi”: scuse su scuse, dichiarazioni da rivedere sugli arbitraggi e gli assenti e un mucchio di “spiaze” buttati lì a caso.

#3: LE CORN...NO SCHERZIAMO, LA LEADERSHIP: signora Gaia Lucariello, lo giuriamo, era uno scherzo innocente. Perché così come Rudolph guida l’intera carovana, Inzaghi ha sicuramente dato un’impronta importante ai nerazzurri, agendo da parafulmine quando serviva, ma mettendo sempre in mostra un gioco propositivo e vincente. Gente come Calhanoglu, Thuram, Dimarco, arrivati in nerazzurro con più punti interrogativi che altro, ora sono star affermate. Chiamalo scemo.


INTER - LECCE: PARZIALE/FINALE X/1

Planetwin: 4,09
Snai: 4.00
William Hill: 4,00